Omogeneo: con struttura uniforme nei suoi elementi costitutivi. Dicesi soprattutto in riferimento alla uniformita' della carne tra cappello e gambo

Omogeneo: dal greco homogenés, composto da omòs = stesso e gènos = origine, genere. Uniforme nei suoi elementi costitutivi.


 

In Micologia il termine viene impiegato soprattutto per designare uno sporoforo che presenta uguale struttura tra la carne del cappello e quella del gambo. In tal caso, anche operando una un’azione meccanica di torsione e tiraggio, il cappello non si stacca con facilità dal gambo, e l’eventuale distacco avviene con lacerazione irregolare.


 

 

È l’opposto di eterogeneo.

 

 

 

Specie fungine che presentano lamelle adnate o decorrenti al gambo (o comunque con qualche altra conformazione che le fa intimamente aderire al gambo) sono sicuramente classificabili come omogenee.


 

 

*********************

 


 

Le lamelle, a loro volta, sono dette omogenee con il cappello se non sono separabili dalla carne del cappello stesso.

 

 

 

 

**********************

 

 

 

 

 

Omogeneità tra la carne del cappello e quella del gambo in  Leccinum lepidum  (Bouchet ex Essette) Quadraccia; foto di Tomaso Lezzi

 

 

 

 

 

 


 

Continuità tra la carne del cappello e quella del gambo: fungo omogeneo.  Boletus satanas  Lenz; foto di Giovanni Solinas

 

 

 

 

 


 

Omogeneità tra cappello e gambo.  Cortinarius traganus  (Fr. : Fr.) Fr.; foto di Pietro Curti

 

 

 


 

 

 

Lamelle decorrenti sul gambo: fungo omogeneo.  Clitocybe gibba  (Pers. : Fr.) Kummer; foto di Felice Di Palma

 

 

 

 

 

 

 

 

Lamelle adnate al gambo: fungo omogeneo. Galerina sp.; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

 

 

 

 

Lamelle omogenee con la carne del cappello in  Inocybe sp.; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

 


 

 

In sezione si può notare la continuità tra la carne delle lamelle e la carne del cappello: lamelle omogenee in

Lactarius sanguifluus  (Paulet) Fr.; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Evidente struttura omogenea per  Cantharellus subpruinosus  Eyssart. & Buyck; foto di Massimo Biraghi

 

 

 

 

 

 


 

 

Carne omogenea in  Cortinarius cinnamomeoluteus  Orton; foto di Pietro Curti


 

 

 

 

 

 

 

 

Omogeneità tra la carne del cappello e quella del gambo in   Chroogomphus helveticus   (Singer) M.M. Moser; foto di Pietro Curti



 

Termine Enciclopedia Illustrata curato e redatto per AMINT da Alessandro Francolini.