Tipo esemplare: dicesi della specie che, soggettivamente, meglio puo' rappresentare un dato Genere

Dal greco týpos = modello, prototipo, tipo.

 

Dato un certo Genere, si definisce "tipo esemplare" quella singola specie che rappresenta "al meglio" le caratteristiche di quel Genere. La scelta, ovviamente, è soggettiva in quanto il concetto di "al meglio" è necessariamente di carattere soggettivo e può variare a seconda dell'Autore o del Micologo che tratta di quel Genere. 

 

Infatti, in letteratura, ogni Autore è libero di scegliere, nella descrizione di un particolare Genere, la specie che gli sembra più adatta come rappresentante "sintetico" (cioè "tipo esemplare") di quel Genere.

 

In altre parole la scelta di un "tipo esemplare" non è legata a nessuna regola esposta nell'ICN

 

Quindi: non confondere il concetto di "tipo esemplare" col concetto di "specie tipo" (o "tipo nomenclaturale" o "typus") la cui scelta e accettazione segue regole tassonomiche definite dall'ICN. 

 

 

******************************

 

 

Termine Enciclopedia Illustrata curato e redatto per AMINT da Alessandro Francolini.