Cassante: dicesi di struttura che si rompe in modo netto, senza sfilacciarsi. Di solito riferito al gambo o alla sua carne

Dal verbo francese casser = rompere.

 

 

 

Cassante: si dice di solito del gambo o del cappello (o della loro carne) quando alla pressione o alla torsione non si sfilacciano ma si spaccano in modo netto, provocando un rumore netto come lo schiocco delle dita. 

 

 

 

Se inoltre la carne cassante è anche rigida e non elastica, allora si può parlare di carne gessosa perché alla pressione si comporta proprio come un gessetto, ricordando in ciò il modo con cui si può rompere in due un gessetto. 


 

Un gambo cassante e gessoso è caratteristico, ad esempio, di molte specie dei Generi Russula e Lactarius; ciò è dovuto alle particolari ife rotondeggianti (sferociti) che compongono in percentuale predominante la loro carne.

 

 

 

***************

 

 

Un altro esempio di carne cassante è dato dalla carne elastica di alcuni Lyophyllum e di Megacollybia plathyphylla o da quella elastica e ceracea di alcuni Ascomiceti, come nei generi Geopora, Gyromitra, Sarcosphaera, ecc.

L'elasticità della loro carne permette di piegare alcune loro porzioni fino al punto di rottura che avviene in modo netto, con un rumore tipico. In tal caso, vista l'elasticità e l'assenza di rigidità, carne cassante non implica carne gessosa; mentre vale sempre il viceversa.

 

 

 

***************


  

Carne cassante è comunque contrapposta a carne fibrosa in cui le ife che la compongono sono per la maggior parte allungate, conferendo così alla carne una struttura filamentosa rilevabile alla rottura che avviene con sfilacciamento.

 

 

 

**************

 

 

 

 

Carne elastica, ceracea e cassante in  Gyromitra gigas  (Krombh.) Cooke; foto di Pietro Curti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"Corteccia" del gambo apparentemente resistente, in realtà fragile e cassante in  

Gyroporus cyanescens  (Bull. : Fr.) Quél.; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

 

 

 

 

 

Carne molto elastica, cartilaginea e cassante nel cappello di  Lyophyllum decastes  (Fr. : Fr.) Singer; l'elasticità della carne del cappello permette di piegare il cappello fin quasi a fargli toccare col margine il gambo, finchè si spezza di netto con un rumore tipo schiocco delle dita. Foto di Federico Calledda

 

 

 

 

 

 

 

 

Come sopra: lo stesso avviene con la carne cassante del cappello di  Lyophyllum loricatum  (Fr.) Kuhner; foto di Mario Iannotti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Carne fragile e cassante in  Peziza vesiculosa  Bull.; foto di Tomaso Lezzi

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Carne più o meno fragile, cassante-gessosa in  Clitopilus prunulus  (Scop. : Fr.) Kummer; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

 

 

 

 

 

A tempo secco risulta fragile e cassante la carne di  Ramaria formosa  (Pers. : Fr.) Quél.; foto di Luigi Minciarelli

 

 

 

 

 


 

 

Carne cassante e gessosa (a frattura netta) nel gambo di  Lactarius piperatus  (L.) Pers.; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Di consistenza fragile e cassante (come lo spezzarsi di una tavoletta di riso soffiato) è il bianco pseudostipite di  

Phallus impudicus  L. : Pers.; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Carne cassante e gessosa (si rompe come un "gessetto") nel gambo di

Russula virescens  (Schaeff.) Fr.; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Carne soda ma fragile e gessoso-cassante in  Hydnum repandum   L. : Fr.; foto di Federico Calledda

 

 

 

 

 

 

 

 

Carne elastica, cerosa e cassante in   Geopora sumneriana   (Cooke) De La Torre; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Carne cassante e tenace nei giovani, poi più secca e fragile negli esemplari maturi in

 Neournula pouchetii  (Berthet & Riousset) Paden; foto di Tomaso Lezzi

 

 

 

 

 

 

 


 

Carne cassante quella esterna del gambo ("corteccia") in  Gyroporus castaneus   (Bull. : Fr.) Quél.; foto di Federico Calledda

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Carne elastica e ceracea, cassante in  Sarcosphaera coronaria  (Jacq.) J. Schrot.; foto di Pietro Curti

 

 


  

 

 


 

Carne elastica, ceracea e cassante in  Geopora sumneriana; foto di Alessandro Francolini


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Megacollybia platyphylla   (Pers. : Fr.) Kotl. & Pouzar; cappello fibrilloso, sporata   bianca, lamelle bianco candido, grossi rizoidi presenti alla base, carne cassante che si rompe con un tipico "scrocchio" un po' tipo "gambo di sedano". Foto e commento di Tomaso Lezzi.


 

 

 

 

Termine Enciclopedia Illustrata curato e redatto per AMINT da Alessandro Francolini.