Edulis (Pag. 1): mangereccio, commestibile

Edulis: aggettivo latino = mangereccio, commestibile; dal verbo latino edo = io mangio.

 

In Micologia è epiteto specifico di alcune specie tra cui:  Boletus edulis  Bull. : Fr. (il più famoso tra i cosiddetti porcini); Coprinus edulis   Speg.;  Flammula edulis   Peck;  Panellus edulis   Y.C. Dai, Niemelä & G.F. Qin;  Pholiota edulis   Henn.Laccaria edulis   Bouriquet; ecc.

 

 

In particolare  Boletus edulis  Bull. : Fr. rappresenta la specie tipo del Genere Boletus.

 


 

Per ulteriori immagini vedere alle successive Pag. 2, Pag. 3, Pag. 4, Pag. 5, Pag. 6 e Pag. 7.


 

 ***************************

 

Boletus edulis  Bull. : Fr.; dal TUTTO FUNGHI pag. 324: "Ottimo commestibile, può essere anche essiccato oppure conservato sottolio. Certamente il fungo più conosciuto e ricercato tra quelli spontanei commestibili. Non è mai stato trovato sotto il Larice e presenta numerosi adattamenti ecologici che portano a una grande variabilità morfocromatica.”


 

Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini
.
.

 

 

 

 

 



Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

Boletus edulis; foto di Federico Calledda

 

 

 

Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini

 

  

 

Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

Boletus edulis; foto di Giuseppe Vanoli

 

 

 

Primordio di  Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

Boletus edulis; foto di Massimo Mantovani

 

 

 

Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

Boletus edulis; foto di Federico Calledda

 

 

 

Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini

 

  

 

Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

 

Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini

 

 

 


Boletus edulis; foto di Giuseppe Vanoli

 

 


 

Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini


 

 


Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

Boletus edulis; foto di Gianni Bonini

 

 

 

Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini


 

 


Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

Boletus edulis; foto di Federico Calledda

 

 


 

Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini

 


 

Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

 

Boletus edulis; foto di Gianni Pilato

 

 

 

Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

Boletus edulis  in compagnia di Amanita muscaria (la “spia”); foto di Pietro Curti

 

 

 

Boletus edulis; foto di Felice Di Palma

 

 

 

Boletus edulis; il colore pallido è dovuto alla crescita sotto totale copertura del manto di foglie di Faggio. Foto di Alessandro Francolini

 

  

 

 

Boletus edulis  con cromatismi sfumati di rosa; foto di Pietro Curti

 

 

 

Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

Boletus edulis; foto di Alessandro Francolini

 

  

 

Gambi connati e cappelli confluenti in Boletus edulis; tale conformazione rappresenta una caratteristica teratologica ma non eccessivamente rara in questa specie; foto di Rodolfo Covino

 

 

Gambi connati e cappelli confluenti in Boletus edulis; foto di Rodolfo Covino

 


Boletus edulis; foto di Alessandro Remorini

  

 

Boletus edulis; foto di Alessandro Remorini

 

  

Boletus edulis; foto di Alessandro Remorini

 

 

 

 

 

Boletus edulis; foto di Pietro Curti

 


 

 

 

 

Boletus edulis; foto di Emilio Pini

 

 

 

 

 

 

 

Boletus edulis; foto di Gianni Baruffa

 

 

 

 

 

 

 

Boletus edulis; foto di Mauro Cittadini 

 

 

 

 

Termine Enciclopedia Illustrata curato e redatto per AMINT da Alessandro Francolini.