Auricula-judae: orecchio di Giuda

Auricula-judae: dal latino auricula (diminutivo di auris = orecchio) e dal nome proprio Juda-Judae = Giuda. Orecchio di Giuda

 

È epiteto specifico del noto  Auricularia auricula-judae  (Bull. : Fr.) Quélet, fungo ampiamente consumato e raccolto dalle popolazioni orientali. Può dar luogo alla cosiddetta sindrome di Szechwan nel caso di abbondante e pasti ripetuti e/o abbondanti.

 

 

 

Consultare anche le schede sulla Sindrome di Szechwan (a cura del Dott. Claudio Angelini; riservato ai Soci A.M.I.N.T.); oppure vedere sul TUTTO FUNGHI a pag. 62.

 

  

************************

 

 

 

Auricularia auricula-judae  (Bull. : Fr.) Quélet; l’inconfondibile “Orecchia di Giuda” con il suo colore bruno sfumato di rossastro, la consistenza della carne tenace, elastica e gelatinosa assieme, l’imenoforo liscio e traslucido con andamento ondulato simile alle pieghe del padiglione auricolare. L’imenoforo è un po’ più chiaro della parte pileica che si presenta apparentemente liscia ma che in realtà è finemente pruinosa. Habitat: tipicamente saprotrofa su legno guasto preferibilmente di Sambuco, ma anche parassita su piante viventi.


Dal TUTTO FUNGHI  pag. 118:

“Probabilmente molti occidentali avranno inconsapevolmente gradito l’assaggio di questo fungo, o almeno lo avranno fatto quelli che sono usi frequentare ristoranti cinesi e giapponesi. Le prelibatezze a base di funghi che possono essere gustate in questi ambienti contemplano infatti, nella maggior parte dei casi, il suo utilizzo.”


E, dal capitolo "Le intossicazioni da funghi" del dott. Claudio Angelini, sempre su TUTTO FUNGHI (pag. 62):

"È un fungo considerato commestibile e largamente coltivato in tutto l'Oriente, anche per le proprietà benefiche e terapeutiche che gli sono attribuite soprattutto dagli "avanguardisti" della medicina naturale. Se consumato troppo di frequente e in quantità eccessive, o peggio ancora associato ad altre sostanze (lo zenzero, altro tipico ingrediente della cucina cinese) o a particolari farmaci (fra cui l'aspirina), questo fungo può provocare porpore emorragiche cutanee ed emorragie interne ed esterne più o meno gravi. Le sostanze responsabili di questa sindrome (Sindrome di Szechwan) non sono ancora identificate."

 

 

 

 

Auricularia auricula-judae; a sinistra l’imenoforo, a destra la parte sterile. Foto di Alessandro Francolini

 

 

 

Imenoforo di  Auricularia auricula-judae; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

Auricularia auricula-judae; foto di Luigi Minciarelli

 

 

 

Auricularia auricula-judae; foto di Pietro Curti

 

 

 

Auricularia auricula-judae; foto di Angelo Maschio

 

 


 

Auricularia auricula-judae; foto di Felice Di Palma

 

 


 

Auricularia auricula-judae; foto di Gianni Pilato 

 

 

 

 

 

 

 

 

Auricularia auricula-judae; foto di Alessandro Francolini

 

 

 

 

 

 

Auricularia auricula-judae; foto di Massimo Biraghi

 

 

 

 

 

 

 

Auricularia auricula-judae; foto di Raffaele Mininno

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

Termine Enciclopedia Illustrata curato e redatto per AMINT da Alessandro Francolini.